Istogramma

Una descrizione visuale dei livelli di luce dell’immagine sviluppata

histogram

Muovi il mouse sopra il pannello per mostrare i pulsanti che ti permettomp di cambiare la visualizzazione. Il pulsante all’estrema sinistra ruota attraverso le modalità istogramma “normale”, a forma d’onda e vectorscope. I pulsanti adiacenti controllano come i dati per la modalità corrente vengono visualizzati. In caso di istogramma normale e a forma d’onda, i tre pulsanti colorati sulla destra sono interruttori per abilitare o disabilitare la visualizzazione dei canali rosso, verde e blu.

Quando il mouse è sopra il pannello dell’istogramma, tieni premuto il tasto Ctrl e usa la rotella del mouse per cambiare l’altezza del pannello. Puoi mostrare/nascondere interamente l’istogramma con una scorciatoia da tastiera (predefinito Ctrl+Maiusc+H).

For performance reasons, the histogram display is calculated from the image preview (the image displayed in the navigation module) rather than the higher quality image displayed in the center view. The preview is calculated at a lower resolution and may use shortcuts to bypass more time-consuming image processing steps. Hence the display may not accurately represent fine detail in the image, and may deviate in other ways from the final developed image.

🔗l’istogramma “normale”

histogram-regular

The regular histogram shows the distribution of pixels by lightness for each color channel.

Nello stato predefinito, i dati di tutti i tre canali colore RGB sono mostrati. L’asse delle x va dallo 0% al 100% della luminosità per ciascun canale. L’asse delle y fornisce il conteggio dei pixel con la data luminosità.

Fai click sul penultimo pulsante a sinistra sul pannello per alternare tra scala logaritmica e lineare i dati sull’asse delle y.

🔗forma d’onda

istogramma a forma d’onda

The waveform scope also includes spatial data about the image.

L’asse delle x della forma d’onda rappresenta l’asse delle x dell’immagine – il lato destro della forma d’onda rappresenta il lato destro dell’immagine e il lato sinistro (della forma d’onda) rappresenta il lato sinistro dell’immagine.

L’asse delle y rappresenta la distribuzione dei pixel a seconda della luminosità per ciascun canale – la linea tratteggiata in alto rappresenta il 100% della luminosità (i valori superiori potrebbero essere tagliati), la linea tratteggiata al centro rappresenta il 50% della luminosità, e la base della forma d’onda rappresenta lo 0% della luminosità.

La luminosità di ciascun punto della forma d’onda rappresenta il numero di pixel alla data posizione (l’asse delle x) con la data luminosità (l’asse delle y).

Come per l’istogramma “normale”, puoi mostrare selettivamente ciascuno dei canali rosso, verde e blu, cliccando sul pulsante relativo.

Guarda Of Histograms and Waveforms (Di istogrammi e forme d’onda) per maggiori dettagli sulla modalità forma d’onda in darktable.

🔗parata rgb

istogramma parata

La modalità parata rgb visualizza le stesse informazioni della forma d’onda, ma i canali rosso, verde e blu sono mostrati fianco a fianco.

Nella modalità forma d’onda, cliccando sul secondo bottone dalla sinistra del pannello si alterna tra le visualizzazioni forma d’onda (sovrapposto) e parata RGB.

La parata RGB può essere utile per abbinare le intensità dei canali rosso, verde e blu. Inoltre può aiutare a capire le differenze tra la qualità singola di ciascun canale.

🔗vettorscopio

Istogramma vettorscopio

Il vettorscopio mostra la cromaticità a prescindere di luminanza o dati spaziali.

La distanza dal centro del grafico rappresenta la crominanza e l’angolo rappresenta tinta. Le aree del graficono sono colorante in base alla cromaticità del colore a cui corrispondono nell’immagine. Il grafico indica il “volume” del colore rappresentando i colori usati più di frequente con tinte più chiare.

La scala cromatica del vettorscopio può essere sia lineare che logaritmica. Clicca sul secondo pulsante da sinistra sul pannello per alternare le due modalità.

Il vettorscopio puà descrivere l’immagine sia nello spazio colore CIELUV che JzAzBz. Cliccando sul terzo pulsante da sinistra sul pannello alterna tra u*v* e AzBz. Il grafico CIELUV sarà calcolato più velocemente, ed è uno standard riconosciuto. JzAzBz potrebbe essere più accurato a livello percettivo.

Il grafico include un “anello della tinta” che rappresenta il massimo valore di crominanza per ciascuna tinta (in valori RGB limitati) del profilo dell’istogramma corrente. I primari/secondari RGB sono annotati con i cerchi.

🔗note

  • L’anello della tinta non è un controllo della gamma colore, in quanto un colore può essere nell’anello e contemporaneamente essere fuori dalla gamma colore a causa della sua luminosità (scuro/chiaro).

  • Quando si aggiusta un’immagine sulla base di un color checker, si ottengono risultati più rapidi e accurati usano calibra con un color checker nel modulo Calibrazione colore.

  • Il vettorscopio non ha una “linea dell’incarnato”, la quale è una generalizzazione fallace piuttosto che uno standard universale.

  • Il vettorscopio mostra una codifica colorimetrica dell’immagine, che inevitabilmente differisce dalla percezione che l’osservatore ha dell’immagine.

🔗correzione dell’esposizione

L’istogramma “normale” e in forma d’onda possono essere usati per cambiare direttamente il valore esposizione e livello di nero del modulo Esposizione.

Per l’istogramma normale, clicca verso la parte destra dell’istogramma e trascina a destra o sinistra per incrementare o decrementare l’esposizione. In maniera simile puoi controllare il livello dei neri cliccando e trascinando sulla parte sinistra dell’istogramma.

For waveform-style scopes, drag the upper portion of the histogram up/down to increase/decrease exposure. Drag the lower portion up/down to increase/decrease the black level.

Puoi anche scorrere con la rotellina del mouse nell’area giusta – invece che trascinare – per correggere l’esposizone e il livello di nero. Doppio click sull’istogramma per azzerare i parametri del modulo Esposizione al valore di default.

🔗profilo istogramma

I dati dell’immagine sono convertiti in un profilo istogramma prima che l’istogramma venga calcolato. Puoi scegliere questo profilo cliccando di destro sulle icone simulazione a schermo o controllo gamma sul pannello in basso e selezionare il profilo di interesse. Quando la simulazione a schermo o il controllo gamma sono attivati, l’istogramma è mostrato nel profilo di simulazione a schermo.

Siccome l’istogramma viene eseguito alla fine della pixelpipe di anteprima riceve le informazioni nello spazio colore di visualizzazione. Se stai usando uno spazio colore di visualizazione che “non si comporta bene” (questo è comune per i profili colore degli apparati fisici), allora i colori fuori gamma del profilo di visualizzazione potrebbero essere troncati o distorti.

Translations