raccolte

Filtra le immagini mostrate nel tavolo luminoso e nel pannello dei provini utilizzando le proprietà delle immagini. L’insieme delle immagini filtrate è chiamato una raccolta.

Importing images into darktable stores information about them (filename, path, Exif data, data from XMP sidecar files etc.) in darktable’s library database. A collection may be defined by applying filtering rules to these attributes, thus creating a subset of images to display in the lighttable view and the filmstrip module.

La raccolta predefinita si basa sull’attributo rullino e mostra tutte le immagini dell’ultimo rullino importato o selezionato.

🔗filtrare gli attributi

Le immagini in una raccolta possono essere filtrate usando i seguenti attributi dell’immagine:

🔗file

rullino
Il nome del rullino di cui fa parte l’immagine (che è il nome della cartella in cui l’immagine risiede). Clicca su un rullino mentre tieni premuto Ctrl+Maiusc per spostarti sulla cartella corrispondente. Click di destro per rimuovere la raccolta o comunicare a darktable che la sua posizione è cambiata nel file system.
cartella
La cartella (posizione del file) dove l’immagine è collocata. Clicca su una cartella mentre tieni premuto Ctrl+Maiusc per spostarti sul rullino corrispondente. Click di destro per rimuovere la raccolta o comunicare a darktable che la sua posizione è cambiata nel file system. Doppio click per mostrare solo le immagini nella cartella selezionata; Ctrl+Click per mostrare solo le immagini in qualsiasi sotto-cartella; Maiusc+Click per mostrare le immagini dalla cartella corrente e tutte le sotto cartelle.
nome file
Il nome file dell’immagine

🔗metadati

etichette
Qualsiasi etichetta allegata all’immagine. Immagini non etichettate vengono raggruppate sotto la voce “Non etichettate”. La lista gerarchica delle etichette conosciute viene mostrata quando è attiva.
autore
Il campo “Autore” dei metadati dell’immagine.
editore
Il campo “Editore” dei metadati dell’immagine.
titolo
Il campo “titolo” dei metadati dell’immagine.
descrizione
Il campo “descrizione” dei metadati dell’immagine.
diritti
Il campo “diritti” dei metadati dell’immagine.
note
Il campo “note” dei metadati dell’immagine.
etichetta colore
Qualsiasi etichetta colore allegata all’immagine (“Rosso”, “Verde”, “Giallo”, “Blu”, “Viola”).
georeferenziazione
La località geografica dell’immagine (controlla località).

🔗orari

data di scatto
La data in cui la foto è stata scattata, nel formato YYYY:MM:DD.
data e ora di scatto
La data e l’ora in cui la foto è stata scattata, nel formato YYYY:MM:DD hh:mm:ss.
data e ora importazione
La data e ora in cui il file è stato importato, nel formato YYYY:MM:DD hh:mm:ss.
modifica data e ora
La data e ora in cui il file è stato modificato l’ultima volta, nel formato YYYY:MM:DD hh:mm:ss.
esporta data e ora
La data e ora in cui il file è stato esportato, nel formato YYYY:MM:DD hh:mm:ss.
stampa data e ora
La data e ora in cui il file è stato stampato, nel formato YYYY:MM:DD hh:mm:ss.

🔗dettagli di scatto

fotocamera
Le voci dei dati Exif che descrivono marca e modello della fotocamera.
obiettivo
La descrizione dell’obiettivo, come specificato nei dati Exif.
apertura
L’apertura, come specificato nei dati Exif.
esposizione
La velocità dell’otturatore, come specificao nei dati Exif.
lunghezza focale
La lunghezza focale, come specificata nei dati Exif.
ISO
Il valore ISO, come specificato nei dati Exif.
proporzioni
Le proporzioni dell’immagine, incluso il ritaglio all’interno di darktable.

🔗darktable

raggruppa
Scegli tra “identificatore di gruppo” e “seguaci gruppo”.
copia locale
Mostra i file che sono copiati (o meno) localmente.
coda di sviluppo
Scegli immagini la cui coda di sviluppo è stata modificata o meno
modulo
Filtro basato sui moduli di lavorazione che sono stati applicati all’immagine.
ordine moduli
Scegli le immagini con ordine moduli “v3.0”, “legacy” o “personalizzato”.

🔗Controlli modulo

🔗definire i criteri di filtro

La riga in alto del modulo può essere usata per definire i criteri dei filtri per la raccolta come segue:

attributi dell’immagine
Il campo sulla sinistra ti permette di scegliere quale attributo usare per filtrare la raccolta.
modello di ricerca
Nel campo di testo alla destra della selezione dell’attributo puoi scrivere una modello di ricerca. Il modello viene confrontato con i valori dell’attributo selezionato all’interno del database. Il meccanismo di filtraggio individua una corrispondenza se uno degli attributi dell’immagine contiene il testo del modello di ricerca per intero. Puoi usare % come carattere jolly. La raccolta verrà limitata alle sole immagini corrispondenti. Lasciando il campo vuoto corrisponde ad avere tutte le immagini che hanno quell’attributo. Dove applicabile, un tooltip apparirà passando con il mouse sopra l’attributo o il modello di ricerca per fornire ulteriori informazioni.

Attributi numerici o di tipo data/ora possono essere usati in combinazione con operatori di eguaglianza e per gli intervalli. Usa <, <=, >, >=, <> oppure = per selezionare immagini con attributi, rispettivamente, minori di, minori o uguali di, maggiori di, maggiori o uguali di, diversi da e uguali al valore specificato. In caso di intervallo di valori si può usare un’espressione nella forma [da;a].

seleziona per valore
Oltre a definire un filtro usando un modello di ricerca, puoi anche selezionare manualmente dalla lista di valori (per l’attributo selezionato) estratta dall’insieme delle immagini correntemente selezionate. In questo modo il campo “modello di ricerca” verrà popolato automaticamente.

L’area sottostante il modello di ricerca elencherà i valori per gli attributi selezionati che sono presenti nelle immagini correntemente selezionate. Questa lista viene continuamente aggiornata mentre scrivi. Puoi anche selezionare un criterio di ordinamento e facendo doppio click.

Se abiliti la modalità “usa singolo click” (vedi preferenze > Tavolo Luminoso) puoi selezionare con un singolo click piuttosto che con il doppio click. Questa modalità ti permette inoltre di selezionare un intervallo di valori con il mouse. Questo funziona soltanto per attributi numerici e data/ora.

🔗combinare filtri multipli

Puoi combinare più filtri assieme per creare raccolte di immagini più complicate utilizzando una serie di regole. Una regola è una combinazione di un criterio di filtro assieme ad un operatore logico che definisce come questo criterio viene combinato con le regole precedenti.

Fai click sul pulsante collect-expander-icon (alla destra del campo di ricerca) per aprire un menù con le seguenti opzioni:

pulisci questa regola
Rimuove la regola corrente, oppure la azzera se è l’unica definita.
restringi campo di ricerca
Crea una nuova regola, che viene combinata alle regole precedenti in un’operazione logica E (AND). Un’immagine viene mantenuta nella raccolta solo se ha corrispondenza anche per la nuova regola.
aggiungi più immagini
Crea una nuova regola, che viene combinata alle regole precedenti in un’operazione logica O (OR). Le immagini che hanno corrispondenza con la nuova regola vengono aggiunge alla raccolta.
escludi immagini
Crea una nuova regola, che viene combinata alle regole precedenti in un’operazione logica ESCLUDI. Le immagini che hanno corrispondenza con la nuova regola vengono rimosse dalla raccolta.

Gli operatori logici stabiliscono come le regole vengono combinate tra di loro, e sono indicati con le icone alla destra di ciascuna regola: E (AND) con il simbolo collect-and-icon , O (OR) con il simbolo collect-or-icon , e ESCLUDI con il simbolo collect-except-icon . Fai click su una qualsiasi di queste icone per cambiare l’operatore logico della regola.

🔗aggiornare la cartella delle immagini spostate

Nonostante sia preferibile non toccare i file importati all’insaputa di darktable, questo modulo può aiutarti a recuperare situazioni dove hai spostato o rinominato cartelle di immagini dopo averle importate. Il modulo Raccolte ha una funzionalità che ti permette di aggiornare il database di darktable con la nuova posizione della cartella. Il procedimento è il seguente:

  1. Imposta il campo attributo immagine a “cartella” o “rullino”.

  2. Il nome del rullino o della cartella originale verrà visualizzato barrato per enfatizzare che non può essere localizzato.

  3. Right-click on the folder or film roll name, select “search filmroll…”, and then select the new location of the folder.

🔗preferenze

L’opzione “preferenze…” nel menù dei preset ti permette di correggere il comportamento del modulo Raccolte come segue:

non impostare la voce ‘senza categoria’ per le etichette
Non imposta la categoria ‘senza categoria’ per le etichette che non hanno figli (predefinito: disattivato).
etichette sensibili alle maiuscole
Imposta se le etichette debbano essere o meno sensibili alle maiuscole/minuscole – senza l’estensione ICU di sqlite questo si applica soltanto alle 26 lettere latine (predefinito: non sensibili).
numero di livelli di cartella da mostrare nelle liste
Il numero dei livelli di una cartella da mostrare nel nomi rullini, partendo dalla destra (predefinito: 1).
ordinamento rullino per
Ordina i rullini sia per “cartella” (percorso) o “ID” (indicativamente equivalente alla data in cui il rullino è stato importato la prima volta) (predefinito: ID).
ordina in modo decrescente la raccolta
Usa per la seguente raccolta l’ordine discendente: “rullino” (quando ordinato per cartella), “cartella”, data/ora (es. data/ora scatto) (predefinito: abilitato)

Translations